martedì, aprile 18, 2006

Futuro


« Quando arrivi in cima a una montagna, continua a salire»

E' quello che devo fare io ora.

E' più di un mese che ho febbre, sono immunodepressa, le infezioni sono sempre in agguato.
Dopo tanti tentativi finalmente hanno trovato che cosa mi provoca la febbre, e così oggi me lo hanno comunicato. Non è una bella bestia, è molto resistente agli antibiotici pare.
Così domani mattina ho un nuovo ricovero in ospedale. Mi sostituiranno il catetere venoso centrale da cui faccio la chemioterapia, e poi inizierò a lottare con gli antibiotici contro il batterio. Chi vincerà?
So che potrebbe anche ammazzarmi, ma devo vincere io. Devo arrivare ad avere un midollo nuovo, dopo tutto quello che ho fatto sarebbe un peccato non fare il trapianto.
Devo lottare e vincere.
Ma ho tanta tanta paura.

2 Comments:

Blogger breastmilky said...

La paura è una compagna di vita. Non simpatica, ma necessaria per evitare di farci del male.
Quando non si ha più paura, o si è pazzi o non si è più.
Ti auguro quindi di avere ancora paura, ma di affrontarla tenendo viva quella scintilla sotto la cenere. Verrà il giorno in cui tutto ciò sarà un ricordo.
In bocca al lupo. Un abbraccio.

19 aprile, 2006  
Blogger breastmilky said...

When you’re weary, feeling small,
When tears are in your eyes, I will dry them all;
I’m on your side, when times get rough
And friends just can’t be found,
Like a bridge over troubled water
I will lay me down.
Like a bridge over troubled water
I will lay me down.

When you’re down and out,
When you’re on the street,
When evening falls so hard
I will comfort you.
I’ll take your part
When darkness comes
And pain is all around,
Like a bridge over troubled water
I will lay me down.
Like a bridge over troubled water
I will lay me down.

Sail on silvergirl,
Sail on by.
Your time has come to shine.
All your dreams are on their way.
See how they shine.
If you need a friend
I’m sailing right behind.
Like a bridge over troubled water
I will ease your mind.
Like a bridge over troubled water
I will ease your mind.

19 aprile, 2006  

Posta un commento

<< Home