mercoledì, maggio 24, 2006

Una vita senza emozioni


Una vita vissuta senza emozioni è come un albero senza foglie e frutti,
è come vivere sempre d'inverno.
Invece anche nelle giornate grige e buie bisogna trovare un sole dentro,
quella luce che deve accompagnare ogni nostro passo,
la luce della speranza, dei sogni, e dell'amore.

Sto seguendo il mio sole, la speranza non mi lascia.
Percorro la strada con lei, camminiamo mano nella mano.
E le più piccole vittorie diventano grandi e fanno crescere la mia luce.

Oggi mi sento forte! E ne sono felice!
Molto Felice!

4 Comments:

Blogger zena said...

"sono felice"...


...ero...c'è sempre qualcosa o qulcuno che rovina le belle giornate! :-(

24 maggio, 2006  
Anonymous Anonimo said...

- tristezza e + "ALLEGREZZA" please ;-) ....

...altrimenti ti mandiamo Ivano Fossati ,,,

ciao bella

Gyxx

25 maggio, 2006  
Blogger breastmilky said...

CULODRITTO (F. Guccini)

Ma come vorrei avere i tuoi occhi, spalancati sul mondo come carte assorbenti
e le tue risate pulite e piene, quasi senza rimorsi o pentimenti,
ma come vorrei avere da guardare ancora tutto come i libri da sfogliare
e avere ancora tutto, o quasi tutto, da provare...

Culodritto, che vai via sicura, trasformando dal vivo cromosomi corsari
di longobardi, di celti e romani dell' antica pianura, di montanari,
reginetta dei telecomandi, di gnosi assolute che asserisci e domandi,
di sospetto e di fede nel mondo curioso dei grandi,

anche se non avrai le mie risse terrose di campi, cortile e di strade
e non saprai che sapore ha il sapore dell' uva rubato a un filare,
presto ti accorgerai com'è facile farsi un' inutile software di scienza
e vedrai che confuso problema è adoprare la propria esperienza...
Culodritto, cosa vuoi che ti dica? Solo che costa sempre fatica
e che il vivere è sempre quello, ma è storia antica, Culodritto...

dammi ancora la mano, anche se quello stringerla è solo un pretesto
per sentire quella tua fiducia totale che nessuno mi ha dato o mi ha mai chiesto;
vola, vola tu, dov' io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare
e dove è ancora tutto, o quasi tutto...
vola, vola tu, dov' io vorrei volare verso un mondo dove è ancora tutto da fare
e dove è ancora tutto, o quasi tutto, da sbagliare...

25 maggio, 2006  
Anonymous Neo_ said...

buongiorno bambina
il sole ti guarda ormai
non hai più paura
restare sola vuoi
per il momento
stai ancora sognando ma...
oh dolce bambina
ti muovi nel mondo ormai
e tu come me
non sai che ci sarà
oltre quel muro
ma con la voglia nel cuore che tu hai
cerchi la vita oltre l'azzurro di quel cielo
e sai che non ancora finita
camminerai lungo le strade aperte di una vita
appena cominciata
e anche se tu avrai la testa confusa
non dovrai più fermarti così
continuerai fino alla morte
a cercar di trovare la tua dolce vita
incontrerai mille problemi ma qualcosa nell' aria
ti far sperare
sempre di più con gli occhi immersi nel vento
tu capirai che questa vita non mente
buongiorno bambina
un nuovo giorno ormai
ma tu come prima
tu non ti fermi vai
per la tua strada
senza alcuna paura come me

26 maggio, 2006  

Posta un commento

<< Home